Punto e Linea Magazine

Translational Music

Foto: al pianoforte, Emiliano Toso in Translational Music

Foto: al pianoforte, Emiliano Toso © Translational Music

Seminario esperienziale con Emiliano Toso

All’interno della splendida Oasi di Zegna, a Bielmonte, si è tenuto alla fine di maggio un (altrettanto) splendido seminario, alla riuscita del quale hanno concorso preziosi contributi di scienza, musica, filosofia, per una nuova visione e una migliore qualità del vivere.
Il conduttore/artista Emiliano Toso proviene dal mondo scientifico (per anni ha lavorato come biologo) ed è approdato alla musica, applicando a questa il suo patrimonio di informazioni (e le personali intuizioni), riuscendo così a comporre una musica per l’anima e per la salute, benefica per tutti.
È fondamentale a questo scopo che lo strumento musicale sia accordato a 432 Hz, che risulta essere l’intonazione dell’Universo, per un corretto collegamento fra micro e macro cosmo.
Nella bella sala, sede del seminario, troneggia infatti un pianoforte da cui scaturisce una particolare frequenza.

Essa produce armoniche che risuonano con il battito del nostro cuore, con la doppia elica del DNA, con il battito dell’intero pianeta e la perfetta geometria della creazione.
Emiliano Toso si fa davvero ascoltare: ci spiega che ogni cellula è un vero e proprio strumento musicale e che, attraverso il suono, invia informazioni alle altre cellule.
Ci presenta quella che definisce “la danza della vita”, la musica che parla alle cellule.
Ci fornisce, con parole semplici e l’ausilio di filmati, nozioni di epigenetica  (la branca di biologia molecolare che studia le mutazioni genetiche).
Ci assicura (e lo prova) che la musica fa bene: è rilassante, stimola attenzione e creatività, aumenta il benessere e diminuisce lo stress. Afferma infatti che: «… i segnali che l’ambiente ci propone sono biochimici e vibrazionali … la musica inter/agisce con entrambi i piani e può essere uno strumento importante per la nostra salute e il nostro benessere …».

Emiliano Toso ha collaborato con il biologo americano Bruce Lipton,  che a proposito del progetto “Wingprinting”afferma che esso «… è creato per supportare la più alta evoluzione di una Vita Nuova …». Questo generoso progetto (con la produzione di due CD) è rivolto ai futuri genitori, ma è anche prezioso sostegno per ogni persona che desideri trasformare (in positivo) la propria vita.
La musica di Emiliano è in senso proprio “terapeutica”ed è auspicabile che, come già accade, venga utilizzata presso ogni “luogo di cura”: ospedali, centri olistici, scuole; ma, inoltre, è efficace strumento per un profondo percorso interiore.

Lo scopo dello stesso seminario è quello di offrire l’opportunità di provare ad accordare le armonie delle cellule con le armonie dell’Universo: è possibile? Provare per credere, sì!
Basta lasciarsi andare con fiducia al magico fluire delle note scaturite dal pianoforte di Emiliano e dal violoncello di Loredana Borsetti, che è indispensabile elemento complementare: e l’alchimia che si crea, crea a sua volta il miracolo.

TRANSLATIONAL MUSIC
Bielmonte, Oasi di Zegna
Sabato 27 e domenica 28 maggio  2017

Prossimi appuntamenti:
Milano 1 Ottobre (Palazzina Liberty)
Vicenza 7 Ottobre (con Dr. Berrino, Daniel Lumera e Thomas Torelli)
Torino 13 Ottobre
Ivrea  15 Ottobre
Milano 29-30 Ottobre (con Bruce Lipton e Gregg Braden)

Comments are closed.