Punto e Linea Magazine

TEATRO ELFO PUCCINI – Never Never Neverland

Foto di scena © Teatro delle Moire Milano

Dal 5 al 10 giugno 2012 | h 21 | Teatro Elfo Puccini

TEATRO DELLE MOIRE

presenta

Never Never Neverland (creazione 2010)

Concept e regia Alessandra De Santis, Attilio Nicoli Cristiani

Creazione e interpretazione Alessandra De Santis, Giorgia Maretta,

Attilio Nicoli Cristiani, Emanuele Sonzini

Dramaturg Renato Gabrielli

Assistenza al progetto Beatrice Sarosiek

Disegno luci Antonio Zappalà

Con il contributo

Comune di Milano – Cultura, PROGETTO ÊTRE – Fondazione Cariplo,

NEXT Laboratorio delle idee per OLTRE IL PALCOSCENICO

Durata: 65’

…”l’eredità genetica è plasmata nella particolare forma che ci distingue dal carattere, da quella specifica configurazione di tratti, manie, predilezioni, adesioni ideali, da quella riconoscibile figura che porta il nostro nome, la nostra storia e una faccia che rispecchia un me.” (James Hillman)

…”I bambini non sono l’avvenire perché un giorno saranno adulti; ma perché l’umanità si avvicina sempre più a loro, perché l’infanzia è l’immagine dell’avvenire.” (Milan Kundera)

La nostra Neverland è un’isola di abiti ed oggetti recuperati da cassetti, cantine, solai e vecchi bauli di teatranti. Da quest’isola dell’infinito possibile emergono figure indefinite e mutevoli. Identità mancate e ricercate. Essere o non essere. Essere chi? Alla conquista di una collocazione o in fuga verso l’infanzia o la scomparsa, queste figure, che rimandano talvolta a personaggi realmente esistiti, vengono ad esprimersi in apparizioni effimere e multiformi, ma tutte accomunate da una disperata ricerca d’amore. Sono figure buffe, esposte, ferite, arrabbiate, graziose. Quando svaniscono, è come se scivolassero fuori dalla propria pelle, abbandonandola sugli altri abiti dimessi di cui questa Neverland è fatta.

Tra eterni bambini in un gioco che si fa serio, trova anche spazio l’ultimo dei Peter Pan, Michael Jackson, un’icona splendente e dolente.

Difficile stare al mondo. In un mondo di corsa che non ammette la fragilità.

Questo progetto si innesta nella ricerca che da tempo il Teatro delle Moire ha intrapreso sulle questioni dell’identità, delle relazioni, della rappresentazione del corpo e sui miti/prodotti nella società dei consumi, che ci ha condotti a lavorare intorno ad alcune icone pop come Marilyn Monroe, Elvis Presley e ultimamente Michael Jackson. Questa ricerca implica anche una riflessione sul senso della scena e sul “corpo scenico”, in una tensione verso una possibile verità della “presenza” dell’attore/performer.

Lo spettacolo sarà in scena dal 5 al 10 giugno 2012

Teatro Elfo Puccini – C.so Buons Aires, 33

Orario spettacolo: ore 21.00

Biglietto intero: 15 euro

Info e prenotazioni: 02 00660606

biglietteria@elfo.org

www.elfo.org

Comments are closed.