Punto e Linea Magazine

Mozza, ovvero l’infinito nel mare

Foto di scena: Mozza, Claudia Gusmano, al Teatro Libero di Milano dal 26 al 28 gennaio 2018

Foto di scena: Mozza, Claudia Gusmano © Briglia d’Oro Teatro © Palco Off

Claudia Gusmano affronta al Teatro Libero di Milano, per la rassegna Palco Off, la poesia fluida  di un affresco marino sulla Sicilia

Mozza è una bambina che vuole conoscere il mare. Un sogno che sembra impossibile realizzare da piccola, poiché il mare, come le insegna il nonno, si può comprendere solo quando lo stomaco è abbastanza grande da poterlo bere tutto. Mozza piange, il nonno la consola, ma quando cresce affronta finalmente la pesca, il disorientamento dei sensi in mezzo ai misteri metacognitivi dell’acqua salata, sopra una barca senza lo strumento fondamentale del timone, in completa balia degli eventi. Uniche risorse gli insegnamenti del nonno, che ha conservato ogni goccia di quel mare ingerito, e un campanaccio, da suonare in caso di smarrimento.

Claudia Gusmano, giovane attrice poliedrica, interpreta per Palco Off, al Teatro Libero di Milano,nella rassegna dedicata ai sapori di Sicilia, questo suo  monologo intenso, autobiografico, dove l’incognito è in fondo il sale di un azzardo esistenziale, vera poesia di un eterno insoluto affrontato attraverso il mare.

Rimbaud ne Le Bateau Ivre svela alfine nella penultima quartina del poema l’universalità di una pozzanghera nera e fredda dove, nel profumato crepuscolo, un bambino accovacciato, intriso di profonda tristezza, lascia andare una barchetta leggera come farfalla di maggio, simbolo di evoluzione e libertà. L’autrice esprime la sua avventura umana nello specchio del mare di Sicilia, fluido mediterraneo di un’utopia che unisce la volontà alla speranza.

Giudizio: ***

 

Rassegna PALCO OFF
Produzione Briglia d’Oro Teatro

Mozza di e con Claudia Gusmano
Aiuto regia: Laura Palmeri

M
usiche: Ermanno Dodaro
Luci: Michelangelo Vitullo
Scenografia: Martina Picchioni e Letizia Cascialli

Milano, Teatro Libero, via Savona 10
Dal 26 al 28 gennaio 2018
www.teatrolibero.it
www.palcooff.it

Comments are closed.