Punto e Linea Magazine

Mini Marvels: Spider-Man, Wolverine & co. in parodia

Foto: copertina Vol. I © MarvelVe lo immaginate un baby Uomo Ragno, disegnato più o meno con i tratti con cui Quino crea sul foglio Mafalda, impegnato a distribuire come Peter Parker le copie del Daily Bugle, in tandem con Venom? O la Cosa che presta la sua giacca migliore a Hulk, il quale deve fare bella figura con Betty, la fidanzata del suo alter ego Bruce Banner? Tutto questo, e molto altro ancora, in questi due volumetti, editi dalla stessa Marvel, in cui si fa beffe dei loro più noti primi attori, dai sopra citati a Wolverine ai Fantastici Quattro agli stessi Vendicatori, agli X-Men (in cui un perfido professor X fa il lavaggio del cervello per non pagare l’abbonamento al giornale, ndr) fino a Galactus e al suo araldo, Silver Surfer. L’autore, già nel ’99, è l’artefice di questa variazione sul tema dei personaggi marvelliani, a ben vedere non il primo esperimento del genere da parte della cosiddetta casa delle idee (qualcuno si ricorderà negli anni ’80 di Spider-Ham, parodia di… No, non ve lo dico). Ma quest’ultima è probabilmente la meglio strutturata e più riuscita proprio perché non solo rielabora i character di sempre in chiave comica, ma soprattutto perché rivede sinteticamente intere saghe, come Civil War o World War Hulk, in maniera parodistica, storie in origine tutto fuorché divertenti.

A partire dai disegni necessariamente stilizzati e dai colori volutamente piatti fino agli intrecci narrativi, altrettanto volutamente sgangherati, un pastiche non adatto soltanto a chi se la sente di dissacrare tra i più grandi mostri sacri della Nona Arte. Perché se funziona il modello originale deve per forza fare altrettanto anche la sua immagine all’interno dello specchio deformato della caricaturizzazione.

Chris Giarrusso – Ultimate Colletions, vol. 1 e 2 – Mini Marvels – € 12,00 cad.

Comments are closed.