Punto e Linea Magazine

Il lungo viaggio di Piero Angela: 90 anni di storie vissute

Foto: copertina  de “Il mio lungo viaggio” , Ed. Mondadori

Foto: copertina de “Il mio lungo viaggio” © Mondadori

Il mio lungo viaggio – 90 anni di storie vissute, scritto da Piero Angela, giornalista, e decano dei divulgatori scientifici, come ha affermato Elvira Serra (anch’ella giornalista e scrittrice, ndr) durante la lunga intervista-presentazione presso il teatro Franco Parenti, domenica 19 novembre, in occasione di Bookcity, non è soltanto una interessante biografia. Si è trattato, e si tratta, al contempo anche di una minuziosa lezione di giornalismo, e di un metodo lavorativo, applicabile tranquillamente anche al di là di quest’ambito.

Questo libro è anche un avventuroso racconto storico attraverso le epoche, dal suo ingresso presso la RAI, che allora era solamente radio (la televisione sarebbe arrivata soltanto alcuni anni dopo), alle radiocronache e telecronache, spesso anche divertenti e mirabolanti, alla conduzione dei telegiornali, in tandem con il compianto Andrea Barbato. Tutto questo fino a due eventi, il primo di importanza nazionale, e non solo, ovvero lo sbarco sulla Luna dell’Apollo 11, il 20 luglio del 1969, e il secondo, nel marzo dell’1981, con la nascita del programma “Quark”.

Un mix di aneddoti, anche di una certa rilevante tragicità del proprio ambito famigliare, con suo padre Carlo Angela, medico psichiatra, nominato Giusto d’Israele, per avere nascosto un più che discreto numero di ebrei durante la guerra facendoli passare per malati di mente, fino alla collaborazione con il figlio Alberto, per un tandem padre-figlio che, in una nazione di nepotisti e familisti, rappresenta una luminosa e positiva eccezione in quanto scelto in maniera del tutto meritocratica, e al di fuori della RAI (Piero Angela non è più dipendente dell’azienda televisiva di stato dal’85, e il figlio Alberto è sempre stato un libero professionista, ndr).

Piuttosto significativa anche la parte in cui, lo ripetiamo, il decano dei divulgatori scientifici (come ha a più riprese affermato anche il geologo Mario Tozzi) racconta di com’era, e potrebbe essere, la scuola, in relazione soprattutto all’insegnamento della scienza, e delle lingue straniere.
Una lezione attraverso una lunga vita, che sintetizza quello che è stato il suo insegnamento attraverso un’ottima televisiva, di cui intere generazioni hanno beneficiato (incluso chi scrive) e beneficiano ancora oggi.

Piero Angela – Il mio lungo viaggio – Mondadori – € 19,00

Comments are closed.