Punto e Linea Magazine

I Promessi Sposi. Questo matrimonio non s’ha da fare

Foto di scena: I Promessi Sposi, in scena al Teatro Fontana di Milano dal 6 al 25 giugno 2017

Foto di scena: I Promessi Sposi © Elsinor Centro di Produzione Teatrale

Al Teatro Fontana di Milano il capolavoro della letteratura italiana adattato e diretto da Michele Sinisi

Quale sorpresa rivivere sul palcoscenico del Teatro Fontana l’immortale capolavoro di Alessandro Manzoni: la memoria riconduce tutti alle pagine sparse studiate a scuola, quando la vicenda dei due innamorati e del loro contrastato matrimonio ci inteneriva e ci stupiva, poiché non avvezzi a tipi foschi, quali i “bravi” e Don Rodrigo.

Prodotto da Elsinor Centro di Produzione Teatrale, lo spettacolo è affidato alla regia di Michele Sinisi, che così si esprime: «I Promessi Sposi…non è solo un romanzo storico…lo scrittore non si limitava a indagare sul passato, bensì rifletteva su costanti umane, tracciando un’idea del rapporto che il singolo aveva con gli eventi storici…».  E in verità il romanzo è un grande affresco, sulle cui pareti si muovono personaggi che la Vita stessa si incarica di immortalare, poiché sono lo specchio della nostra stessa umanità, portatori di passioni, di debolezze, vizi e virtù che oltrepassano i limiti del periodo storico cui appartengono: caratteri o tipi psicologici che ci riflettono; archetipi, dunque. Non è impresa facile estrarre dalla carta e ritagliare a contorni netti uomini e donne e dare loro una fisicità di voce, gesto e sguardo; e seguire la tentazione di “attualizzare” la storia della grande narrazione.

Regia, scene, costumi e compagnia di attori si sono cimentati in questa impresa, offrendoci lampi di genio, trovate curiose e mostrando un invidiabile coraggio. Purtroppo però la recitazione prorompe spesso in toni alti e risulta troppo gridata; costumi “d’epoca” si alternano a un abbigliamento moderno, anonimo e casuale, un poco sgradevole; e ci si domanda, per esempio, perché Lucia debba girare all’intorno sui pattini. La sensazione che se ne ricava è quella di una frammentarietà di stile, che non giova all’ampio respiro dell’opera, ma è da riconoscere l’affiatamento di tutti i partecipanti alla costruzione dello spettacolo.
Al debutto, dopo gli applausi, attende gli spettatori nel foyer una gigantesca torta nuziale, al cui assaggio sono tutti invitati.

Giudizio: ** 

 

Produzione ELSINOR CENTRO DI PRODUZIONE TEATRALE

I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni
Adattamento e regia
 di Michele Sinisi
Collaborazione alla scrittura scenica
di Francesco M. Asselta

Con Diletta Acquaviva, Stefano Braschi, Gianni D’addario, Gianluca delle Fontane, Giulia Eugeni, Francesca Gabucci, Ciro Masella, Stefania Medri, Giuditta Mingucci, Donato Paternoster, Michele Sinisi

Scene: Federico Biancalani
Costumi: GdF Studio
Aiuto regia: Roberta Rosignoli, Nicolò Valandro
Aiuto costumista: Elisa Zammarchi
Direzione Tecnica: Rossano Siragusano

Milano, Teatro Fontana, via Brofferio 21
Dal 6 al 25 giugno 2017
www.teatrosalafontana.it
www.elsinor.net

Comments are closed.