Punto e Linea Magazine

HOUSEMATES.2 – Just Intonation

Foto di scena © Masque Teatro © Triennale Teatro dell’Arte Milano

Per la seconda parte di ‘’Housemates’’, al Teatro dell’Arte è andato in scena, con “XX YY” e “Animal Spirit”, “Just Intonation”, esperimento audio-visivo, commistione di forme d’arte, prodotto da Masque Teatro. Il corpo umano presentato materia plastica che diventa scultura, il movimento che diventa coreografia, le note musicali che diventano colonna sonora. Non solo: questo corpo esprime la sua vitalità, si accorda, si intona al suono di una nota base, si evolve come un feto nel grembo materno.
Lo spazio del palco è occupato da uno strumento a corda simile a un gigantesco guqin, che funge da culla della materia corpo. La materia al tempo delle note del guqin sviluppa movimenti sempre più articolati in una luce fioca, silenziosa, mentre imponente appare un pianoforte verticale che si staglia nel buio, a contrasto con la prima immagine, come ne fosse un’evoluzione.

Come una creazione, il suono dà la vita, il corpo ne trae linfa, i suoi muscoli vibrano come le corde di uno strumento e a loro volta gli restituiscono la vita suonandolo in un continuo scambio fisico che crea l’eternità e richiama purezza, essenzialità, armonia e incorruttibilità.

 

HOUSEMATES.2

Produzione Masque Teatro
co-produzione Mood Indigo

 Just Intonation

prima milanese

Con Eleonora Sedioli
Physical computing, suono e luci:
Lorenzo Bazzocchi
Elettronica:
Matteo Gatti
Ideazione e regia di
Lorenzo Bazzocchi

Milano, Triennale Teatro dell’Arte, via Alemagna 6
Dal 6 al 17 novembre 2013
www.crtmilano.it
www.triennale.org

 

 

Comments are closed.