Punto e Linea Magazine

Danza Urbana- Collettivo Cinetico

Foto: Collettivo Cinetico, Danza Urbana, a Bologna dal 4 al 15 settembre 2015

Foto: Collettivo Cinetico

Quest’anno ad aprire la diciannovesima edizione del Festival Danza Urbana di Bologna dal titolo-guida Visione periferica (da intendersi come laboratorio continuo, frontiera mobile, paesaggio in perenne trasformazione) c’è la compagnia ferrarese Collettivo Cinetico con lo spettacolo <age> omaggio a Cage, diretto dalla coreografa Francesca Pennini, ripensato come site-specific negli affascinanti spazi sconsacrati della Chiesa di S. Mattia. Nove adolescenti, preparati attraverso un percorso didattico durato 2 mesi, fortemente caratterizzati (la ragazza carina, la scout, il nerd, lo sportivo…) eseguono gli imput dettati dalle slide proiettate in successione da un performer- burattinaio seduto dietro ad un Mac portatile.

Sotto le tranquillizzanti note di “Air on a G String” di J.S. Bach, all’interno di un habitat essenziale- se non fosse per gli affreschi e stucchi imponenti che avvolgono la struttura- i nostri “esemplari”, ogni qualvolta ne riconoscano l’appartenenza, raggiungono da panchine laterali il centro del palco richiamati dalle scritte proiettate sulla parete, per poi dileguarsi velocemente ai margini della scena al rintocco del suono del Gong della regia. I giovani si svelano sotto i nostri occhi mostrando un campionario umano ricco di debolezze, risorse, timidezze sfrontatezze come reperti preziosi messi sotto alle teche di un museo.

L’azione performativa è divisa in capitoli: da quello iniziale delle descrizioni degli “esemplari” (ricchi, pettegoli, abbronzati,pelosi…) si passa a quello riguardante il “comportamento” abbinato secondo un criterio logico-surreale (esemplari single-comportamento di canto, esemplari che vorrebbero morire nel sonno- comportamento di controllo), per finire al terzo ed ultimo, “formazioni”, che vede i teenagers impegnati in azioni di gruppo (intimidazione, transumanza, segnale, rito…) decisamente coreografiche. Questo <age> ha il sapore di un esperimento antropologico-scientifico che necessita di pazienza per sedimentarsi e prendere ritmo, ma una volta partito deposita ed espande le proprie radici con vigore, tenacia ed ironia come lo stesso spirito dei suoi giovani interpreti che non deludono.

Danza Urbana 2015: dal 4 al 15 settembre Bologna.
Info: http://www.danzaurbana.it

4-9-15 presso Chiesa di San Mattia – Via Sant’Isaia 14/a. Collettivo Cinetico <age>. Concept e regia: Francesca Pennini; assistente alla drammaturgia Angelo Pedroni; interpreti : Tilahun Andreoli, Samuele Bindini, Thomas Calvez, Marco Calzolari, Camilla Caselli, Jacques Lazzari, Matteo Misurati, Emma Saba, Martina Simonato. Con il sostegno di ATER – Circuito Multidisciplinare dell’EmiliaRomagna, con il supporto di Polo Museale dell’Emilia Romagna e Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la Regione Emilia Romagna

Comments are closed.