Punto e Linea Magazine

Bologna città del libro per ragazzi

Foto: premiazione edizione 2016 Bologna Children’s Book Fair

Foto: premiazione edizione 2016 © Bologna Children’s Book Fair

Anche quest’anno è tornata  a Bologna la Children’s Book Fair, la più rilevante manifestazione internazionale dedicata all’editoria per ragazzi. Giunta al suo 53esimo anno ha visto 1200 espositori partecipanti  provenienti da oltre 70 nazioni. Il paese ospite di questa edizione 2016 è la Germania, festeggiata in fiera con una mostra ad hoc ed in città con eventi collaterali (a Palazzo d’Accursio c’è una retrospettiva dedicata al progetto Die Tollen Hefte, negli spazi di Zoo una mostra gioco-che raggruppa una sessantina di disegnatori tedeschi affermati- ispirata al catalogo Das Beste Von Allem,  nella piazza coperta della Biblioteca Sala Borsa una mostra-laboratorio ad opera di un collettivo di artisti e scrittori tedeschi, Atelier Labor).

Ad ospitare le tavole dei 55 illustratori alemanni contemporanei più rappresentativi , al centro servizi della Fiera troviamo un allestimento originale dal titolo “Look-Guarda!”, costituito da una lunga parete costruita grazie all’assemblaggio di tubi-cannocchiali di cartone che creano uno spazio espositivo dal sapore eco-creativo. Tra i tanti disegnatori segnaliamo:  Sonja Danowski con tavole dense di realismo, la fiabesca Stella Dreis, Judith Drews ed i suoi disegni affollati e colorati, l’autrice del famoso Ask me Antje Damm, Ina Hattenhauer ed i suoi simpatici animali; ed ancora l’illustratrice diventata famosa grazie all’ interpretazione di due bellissimi libri Cappuccetto Rosso ed  Hansel e Gretel, Sybille Shenker, Torben Khulmann raffinato autore con la passione per i dettagli e Katrin Stangl col popolare Forte come un orso.

Sempre all’ingresso della Fiera ad affiancare la tradizionale esposizione dei 77 illustratori  con relative tavole selezionate tra le 15.955  da una giuria internazionale di esperti (l’artista vincitore di questa edizione è stato il giovane messicano Juan Palomino), in occasione dei suoi 50 anni di vita c’è un’imperdibile mostra dal titolo “50 Illustrators Exhibitions 1967-2016”. Si tratta di un allestimento strutturato per decenni, che rende omaggio a quegli artisti che hanno fatto la storia dei libri per bambini: c’è Altan il padre della Pimpa, il genovese Luzzati, l’americano Eric Carl con il suo The very hungry caterpillar ed il raffinato Munari; c’è il britannico Quentin Blake, Iela Mari ed il suo Palloncino Rosso, l’avanguardista praghese Kveta Pacovska ed il leggendario Maurice Sendack, Svjetlan Junakovic con gli inconfondibili animali stranianti, la sperimentatrice Chiara Carrer , Beatrice Allemagna ed il famoso Leone a Parigi frutto di un lavoro studiato tra il disegno ed il collage, la coreana Susy Lee con la poetica Onda e tanti tantissimi altri…

Dall’8 al 10 aprile, subito dopo la chiusura della manifestazione dedicata agli addetti ai lavori, è stata la volta del Weekend dei Giovani Lettori: un vasto programma di laboratori, mostre, eventi ed iniziative legate al centenario di Roald Dahl, al 400esimo anniversario della morte di Shakespeare e di Cervantes, interamente pensato per ragazzi e famiglie.  Svariate mostre disseminate in vari luoghi della città proseguiranno anche post manifestazione fieristica. Per ulteriori dettagli vi consigliamo di andare sul sito: http://www.bolognachildrensbookfair.com

Comments are closed.