Punto e Linea Magazine

Banco di prova … in scena!

Foto: Time Lapse, Lyra Teatro, in scena il 4 luglio 2017 - Banco di prova, Teatro Libero di Milano, dal 1° al 6 luglio 2017

Foto: Banco di prova, Time Lapse © Lyra Teatro

Dal 1° al 6 luglio al Teatro Libero di Milano, all’interno di Liberi d’Estate, debutteranno gli spettacoli della rassegna di neodrammaturgia under 35 ideata e curata da Manuel Renga, Francesco Leschiera e Susanna Verri in collaborazione con Isolacasateatro

Dopo un confronto con critica e pubblico a seguito di una prima presentazione in forma di reading presso la sede di Isolacasateatro, vedranno la scena al Teatro Libero di Milano i lavori definitivi dei sei giovani drammaturghi selezionati della rassegna “Banco di prova”, un contenitore teatrale alla sua prima edizione dedicato ai giovani autori.

I testi sono stati scelti da Francesco Leschiera, regista del Teatro del Simposio, Manuel Renga, co-direttore artistico del Teatro Libero e Susanna Verri, presidente del laboratorio artistico e culturale Isolacasateatro. Ad aprire la rassegna il primo luglio sarà Sea-Saw, o della violenza di Lorenza Lombardi, uno spettacolo sulla violenza alle donne che vede la protagonista, vittima “mutilata” dal mostro, nella possibilità di vendicarsi del suo aguzzino e trasformarsi, in un gioco analogico con il capolavoro di Melville, prima in Achab e poi nella stessa Moby Dick.

Domenica 2 andrà in scena Milano Blues – Studio di Vlad Scolari, una disamina impietosa e realistica con al centro i rapporti di coppia e i sentimenti traditi fra tre giovani ventenni, per proseguire lunedì 3 con L’uomo palloncino di Giulia Lombezzi, un testo ironicamente amaro che esplora il mondo dell’animazione turistica per bambini e affronta, attraverso la vicenda dell’animatore Emile, il bullismo dell’ambiente e la sottile crudeltà dei baby dancer, fino al gesto estremo, ma liberatorio, del protagonista. Martedì 4 sarà la volta di Time Lapse di Laura Tanzi (Lyra Teatro), un noir sulla crudeltà legata all’ipocrisia della “buona” famiglia, una narrazione cromo simbolica e retrospettiva sulla violenza che rivelerà tutta la sua intensità durante un interrogatorio giudiziario.

Mercoledì 5 vedrà il palcoscenico il monologo Eight di Jacopo Monaldi Pagliari, un thriller dove il protagonista di una vita “malata”, che ha conosciuto solo violenza, rapine, regolamenti di conti e consumo sfrenato di droga, cercherà dopo un episodio di stupro la propria strada verso la purificazione. Terminerà la serie Pater Noster di Christian Mandas, dove un uomo e una donna rivolgono in alternanza i propri monologhi al padre che li ha abbandonati da piccoli, nella cornice degli anni ottanta “da bere”, dando luogo a un’analisi sul senso della vita che culminerà in un inquietante e sorprendente finale.

“Banco di prova” apre il più ampio cartellone di Liberi d’Estate, che grazie alla direzione artistica di Corrado Accordino e Manuel Renga intende dare una più ampia offerta teatrale alla città nel periodo estivo, tutta dedicata alla drammaturgia contemporanea. Dal 7 al 16 luglio vedranno infatti la scena altre giovani compagnie come Fenice dei Rifiuti, Effetto Morgana e Spazio Dilà, nonché gruppi teatrali di recente costituzione, quali l’associazione culturale Youmani e il Gruppo AMAÉ, formato da neodiplomati dell’Accademia dei Filodrammatici di Milano.

BANCO DI PROVA
Milano, Teatro Libero, via Savona 10

Programma:

1 luglio – Sea-Saw o della violenza di Lorenza Lombardi
2 luglio – Milano Blues – Studio
di Vlad Scolari
3 luglio – L’uomo palloncino
di Giulia Lombezzi
4 luglio – Time Lapse di Laura Tanzi
5 luglio – Eight di Jacopo Monaldi Pagliari
6 luglio – Pater Noster di Christian Mandas

Calendario di LIBERI D’ESTATE

www.teatrolibero.it

Comments are closed.